Smoothies: ecco la ricetta!

Chi li chiama frappè, chi li chiama cremolati, meglio conosciuti però come smoothies: frutta, qualunque, latte, yogurt o gelato: sono ottimi sostitutivi dei pranzi se il vostro obiettivo è tornare a lavoro e non svenire sulla tastiera del vostro pc!

Per gli amanti della tradizione, la fragola è insostituibile: consolatoria e sicura, non delude mai nessuno. Le alternative sono con o senza l’utilizzo di latte e suoi derivati (yogurt, panna o gelato). Nel primo caso, calcolate sempre 2/3 di fragole, pulite e private del loro peduncolo, e 1/3 di yogurt. Aggiungete un paio di foglie di menta e frullate per un paio di minuti dentro il bicchiere del frullatore. Più aria incorporerà, più soffice e spumoso risulterà il vostro smoothie. Nel secondo caso, dedicato specialmente agli intolleranti del lattosio, allo yogurt sostituite il ghiaccio e il succo di 1/2 lime, frullando sempre per un paio di minuti. Il risultato sarà fresco e dissetante. Per dare un tocco di innovazione, alle fragole potete benissimo sostituire i lamponi, le more o i mirtillifreschi o congelati, e il risultato non sarà molto diverso. In commercio ci sono anche le buste di frutti di bosco misti surgelati che, contenendo anche dei ribes, danno allo smoothie un tocco acidulo che ben stacca dalla dolcezza del latte o dello yogurt.

Il vostro obiettivo è realizzare un pasto sostitutivo degno di un qualunque secondo piatto ricco di proteine e vitamine? Allora questo smoothie fa al caso vostro: prendete mezzo avocado sbucciato, 1 banana non troppo matura, uno yogurt magro bianco, il succo di ½ lime, mezzo baccello di vaniglia e qualche goccia di essenza di mandorla o di acqua di fiori di arancio. Frullate nel bicchiere del vostro frullatore per un paio di minuti e godetevi il vostro pasto sorseggiandolo con una cannuccia.

Se poi il vostro obiettivo è quello di disintossicarvi, lo smoothie detox sarà la vostra nuova religione. Rabarbaro, ravanello, sedano, latte di soya e spezie varie a vostra scelta stimoleranno il vostro organismo nello scioglimento dei grassi e lo guideranno verso una disintossicazione dagli alimenti aggressivi fino a quel momento assimilati.

Ricapitolando, a parte un salto dal fruttivendolo e uno al supermercato per il latte e lo yogurt, dotatevi di un frullatore con il bicchiere o, nella peggiore delle ipotesi, di un frullatore a immersione, che alla meno peggio vi realizzerà un dignitoso frullato che appagherà il vostro palato. Quindi pronti-frulla-via!

 

← Tutto il Food

WP_Post Object ( [ID] => 6955 [post_author] => 2 [post_date] => 2015-04-11 14:32:30 [post_date_gmt] => 2015-04-11 14:32:30 [post_content] => Chi li chiama frappè, chi li chiama cremolati, meglio conosciuti però come smoothies: frutta, qualunque, latte, yogurt o gelato: sono ottimi sostitutivi dei pranzi se il vostro obiettivo è tornare a lavoro e non svenire sulla tastiera del vostro pc! Per gli amanti della tradizione, la fragola è insostituibile: consolatoria e sicura, non delude mai nessuno. Le alternative sono con o senza l’utilizzo di latte e suoi derivati (yogurt, panna o gelato). Nel primo caso, calcolate sempre 2/3 di fragole, pulite e private del loro peduncolo, e 1/3 di yogurt. Aggiungete un paio di foglie di menta e frullate per un paio di minuti dentro il bicchiere del frullatore. Più aria incorporerà, più soffice e spumoso risulterà il vostro smoothie. Nel secondo caso, dedicato specialmente agli intolleranti del lattosio, allo yogurt sostituite il ghiaccio e il succo di 1/2 lime, frullando sempre per un paio di minuti. Il risultato sarà fresco e dissetante. Per dare un tocco di innovazione, alle fragole potete benissimo sostituire i lamponi, le more o i mirtillifreschi o congelati, e il risultato non sarà molto diverso. In commercio ci sono anche le buste di frutti di bosco misti surgelati che, contenendo anche dei ribes, danno allo smoothie un tocco acidulo che ben stacca dalla dolcezza del latte o dello yogurt. Il vostro obiettivo è realizzare un pasto sostitutivo degno di un qualunque secondo piatto ricco di proteine e vitamine? Allora questo smoothie fa al caso vostro: prendete mezzo avocado sbucciato, 1 banana non troppo matura, uno yogurt magro bianco, il succo di ½ lime, mezzo baccello di vaniglia e qualche goccia di essenza di mandorla o di acqua di fiori di arancio. Frullate nel bicchiere del vostro frullatore per un paio di minuti e godetevi il vostro pasto sorseggiandolo con una cannuccia. Se poi il vostro obiettivo è quello di disintossicarvi, lo smoothie detox sarà la vostra nuova religione. Rabarbaro, ravanello, sedano, latte di soya e spezie varie a vostra scelta stimoleranno il vostro organismo nello scioglimento dei grassi e lo guideranno verso una disintossicazione dagli alimenti aggressivi fino a quel momento assimilati. Ricapitolando, a parte un salto dal fruttivendolo e uno al supermercato per il latte e lo yogurt, dotatevi di un frullatore con il bicchiere o, nella peggiore delle ipotesi, di un frullatore a immersione, che alla meno peggio vi realizzerà un dignitoso frullato che appagherà il vostro palato. Quindi pronti-frulla-via! [responsive_slider animation=slide direction_nav=true control_nav=false pause_on_hover=false]
  • avocado-yogurt-lime
  • mango-smoothie
  • strawberry
  • raspberry
[/responsive_slider]   ← Tutto il Food [post_title] => Smoothies: ecco la ricetta! [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => closed [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => smoothies-ecco-la-ricetta [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2015-04-28 08:51:05 [post_modified_gmt] => 2015-04-28 08:51:05 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://italianmakersvillage.it/?post_type=portfolio&p=6955 [menu_order] => 0 [post_type] => portfolio [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw )
Categoria / Category

FOOD , Ricette